Patologie Cardiache  
 
Le patologie cardiache congenite riconosciute e studiate nelle diverse razze canine sono numerose. 
Per alcune di queste è stata documentata una predisposizione genetica. Per altre sono necessarie indagini ulteriori, che vengono condotte attraverso rigorose metodologie di controllo sui cuccioli e sulle fattrici. 
Nel Bulldog Inglese è, da anni, riconosciuta una alterazione congenita nella struttura di una valvola cardiaca, definita come stenosi della valvola polmonare. Tale malformazione comporta una parziale ostruzione nel flusso di sangue tra ventricolo destro e polmone. A causa di questa patologia, nelle forme più gravi, si ha dapprima un aumento dello spessore del muscolo cardiaco (ipertrofia) di destra, e successivamente un sgrave sfiancamento del ventricolo con conseguente insufficienza cardiaca. La diagnosi, l'impatto clinico della malattia e la gestione della stessa visita, la rivelazione di soffi cardiaci, l'impiego di mezzi strumentali quali l'elettrocardiogramma, la radiografia toracica e l'ecocardiografia. Quest'ultima in particolare si è rivelata uno strumento molto sensibile per la definizione e il riconoscimento delle patologie cardiache poichè permette di valutare, in tempo reale, la dinamica cardiaca e le sue alterazioni, anche minime, di funzionalità. Attualmente, anche in medicina veterinaria, sono disponibili ecografi (ed ecografisti) con elevate potenzialità in grado di rilevare la gravità delle patologie cardiache attraverso rappresentazioni di immagini "reali" ed elaborazioni grafiche. 
E' da sottolineare che tali metodiche sono assolutamente non invasive, non dolorose e prive di effetti dannosi per la vita dell'animale. 
Spesso il grande problema è quello di far capire ciò all'animale, poichè soprattutto quando si esaminano i cuccioli, per il veterinario e il proprietario la pazienza ed il tempo necessario per ottenere una buona qualità di esame non sono mai abbastanza!! 
Oltre alla stenosi della valvola polmonare sono state riconosciute nel Bulldog, seppur con minor frequenza, altre patologie congenite cardiache quali la stenosi della valvola aortica (ostruzione a livello della valvola aortica con difficoltà nel passaggio di sangue tra ventricolo sinistro e grande circolo) e difetti intraventricolari (passaggio di sangue tra il settore destro e sinistro del cuore) oltre a difetti cardiaci più complessi come la tetralogia di Fallot in cui si riconoscono numerosi difetti strutturali e funzionali a carico dell'anatomia cardiaca. 
Le indagini da effettuare per diagnosticare queste patologie sono le stesse descritte per le valutazioni dei difetti della valvola polmonare. La reale incidenza di tali problemi nel Bulldog Inglese allevato in Italia non è nota e solo studiando e valutando le cucciolate sarà possibile definirne meglio l'entità. 
Non dobbiamo, infine, dimenticare che la diagnosi di patologie congenite cardiache ha importanti applicazioni terapeutiche. In particolare in alcuni casi di stenosi della valvola polmonare, oltre a trattamenti farmacologici, è possibile mediante intervento chirurgico dilatare la valvola difettosa ed eliminare o limitare gli effetti emodinamici della patologia.
 
(Fonte: C.I.B. - www.bulldogitalia.com)